fbpx
Connect with us
midnight mass netflix mike flanagan

Netflix

Midnight Mass, l’egoismo dell’uomo al servizio di Dio

“Midnight Mass” di Mike Flanaghan attinge dal cinema horror classico e contemporaneo trovando una sua maturità di racconto che fa dell’elemento umano la sua forza.

Tempo di lettura: 3 minuti

Il nome di Mike Flanagan non è altisonante, al primo ascolto, come altri autori della sua generazione. Eppure, da una semplice ricerca, si scopre che prodotti di successo come la serie The Haunting of Hill House e i sottovalutati Oculus e Somnia portano la sua firma. Dal 24 settembre 2021 su Netflix è disponibile la sua ultima creazione, la miniserie Midnight Mass. Composta da sette episodi, da lui sceneggiati e diretti, Midnight Mass è una parabola horror religiosa “multistrato”, dalle innumerevoli letture. L’orrore della religione è un tema che, volenti o nolenti, colpisce e porta ad una riflessione interiore profonda. Questo è, probabilmente, il motivo per cui il successo dei film horror a sfondo religioso non tramonterà ancora per molto tempo. Midnight Mass entra a gamba tesa sull’argomento, facendo delle sue colonne portanti il senso di colpa cristiano, la fede verso Dio e la ricerca egoistica della vita eterna.

A Crockett Island tutto bene, o quasi…

Riley Finn è un giovane che, dopo aver scontato quattro anni di prigione per omicidio, torna nella sua casa di Crockett Island, al largo dello stato di Washington. Veniamo introdotti in una piccola comunità in piena crisi personale e spirituale, ormai spettro di ciò che era un tempo. Man mano che la trama avanza prendono forma e si delineano quelli che saranno i personaggi principali: la famiglia Scarborough e la loro figlia Leeza, costretta in sedia a rotelle; la famiglia di Riley che lo accoglie a braccia aperte, pronta ad aiutarlo a redimersi; lo sceriffo e il figlio, unici musulmani in una comunità cristiana; Sarah, il medico dell’isola e l’insegnante Erin, in conclamato stato di gravidanza. E poi, dulcis in fundo, la perpetua Beverly e Padre Paul, arrivato a sostituire il vecchio parroco dell’isola. Grazie al suo carisma e ad eventi miracolosi, la comunità vive un revival religioso. Riley, tuttavia, solleva per primo dei dubbi e crede che dietro questi fatti stia accadendo qualcosa di oscuro che va ben oltre la fede cieca in Dio e nel suo operato.

midnight mass mike flanagan
Una scena di Midnight Mass (2021)

Midnight Mass, tra soprannaturale e cattiveria umana

Midnight Mass attinge dal cinema horror classico e contemporaneo trovando una sua maturità di racconto che fa dell’elemento umano la sua forza. Crockett Island vive un momento di sconforto, ogni abitante ha perso la bussola e Padre Paul sembra essere la Stella Polare, una guida verso l’Eterno. Così, della comunità resta solo il nome, perché al primo miracolo avvenuto ognuno comincerà la ricerca di una salvezza egoistica, terreno fertile per il soprannaturale. La cattiveria umana dilaga, la fede acceca il credente a tal punto che ogni azione è giustificata, normalizzata. La componente horror più terrificante della miniserie Netflix è proprio l’ottusità dell’uomo che antepone sé stesso alla verità, nonostante sia davanti ai suoi occhi.

midnight mass hamish linklater
Una scena di Midnight Mass (2021)

Un climax preparato ad hoc

Non fatevi ingannare dall’apparente immobilismo dei primi due episodi, poiché sono preparatori ad un climax esplosivo da cui non si ritorna più indietro. E’ una scalata dal sapore biblico (fate attenzione ai titoli degli episodi, a proposito) e, arrivati alla fine, l’empatia con gli abitanti di Crockett Island raggiunge il picco massimo, fin quasi alla commozione. Questo non sarebbe stato possibile senza un’ottima, intelligente e complessa sceneggiatura le cui stelle più brillanti sono i personaggi di Beverly e soprattutto Padre Paul, interpretato da Hamish Linklater. Midnight Mass è un prodotto imperdibile, tra i migliori del catalogo Netflix e horror degli ultimi tempi. Attenzione, però, perché l’orrore non è quello da salto sulla sedia, no. L’orrore della miniserie di Mike Flanaghan è quello umano, il peggiore e più pericoloso di tutti i tempi, se ci pensate bene.

Leggi anche: I 10 migliori film horror da non perdere su Netflix

Iscriviti al nostro canale Telegram per ricevere in anteprima tutti gli articoli di Ultima Razzia!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Ultima Razzia

Donazioni sidebar

Informazioni Personali

Totale Donazione: €100,00

Iscriviti al nostro canale Telegram

Telegram

Iscriviti ad Amazon Prime Video

Seguici su Instagram

Loading...

Seguici su Facebook

Ultimi articoli

Leggi anche...

L'uomo delle castagne serie tv Netflix L'uomo delle castagne serie tv Netflix

L’uomo delle castagne, un racconto come nelle migliori detective story

Netflix

Connect