fbpx
Connect with us
Cristiano Ronaldo

Sport

Ronaldo, Lukaku e l’Atalanta si prendono la copertina e Montella saluta Firenze

L’ultima giornata di Serie A del 2019 ci ha regalato il volo di Ronaldo, la prestazione da leader di Lukaku, la cinquina dell’Atalanta al Milan, la prima vittoria di Gattuso e l’esonero di Montella.

Tempo di lettura: 3 minuti

Il volo di Ronaldo 

E’ il minuto 44 di Sampdoria-Juventus quando Cr7 decide di volare in cielo (2,68 metri) e mettere a segno il gol che permette ai bianconeri di chiudere il 2019 in testa al campionato. Il gesto non è di certo né il primo né l’ultimo della carriera dell’ex Real che con le recenti prestazioni ha reagito dopo un inizio di stagione sottotono. L’istantanea del terzino della Sampdoria, Murru, è emblematica e sembra quasi enfatizzare la superiorità del portoghese, ma anche di una squadra capace di avere la stessa fame anche dopo i numerosi trofei conquistati.

Romelu Lukaku si è preso l’Inter

Nei primi mesi all’Inter il belga ha dimostrato come mai Antonio Conte lo avesse voluto così fortemente. In 4 mesi Romelu ha messo a segno ben 14 reti (12 in campionato), diventando sempre di più un leader della formazione meneghina. Contro il Genoa ha messo a segno una doppietta, condita dall’assist a Gagliardini e dal rigore ceduto al giovane Esposito (secondo marcatore più giovane della storia dell’Inter). Ancora manca la sua firma nelle sfide contro le big, ma se i nerazzurri hanno chiuso l’anno con gli stessi punti della Juventus, parte del merito è suo.

Romelu Lukaku

La cinquina dell’Atalanta sul Milan

La diciassettesima giornata di Serie A verrà ricordata a lungo per le cinque reti con cui la squadra di mister Gasperini ha umiliato i rossoneri di Stefano Pioli. Una vittoria devastante che chiude un anno magico per la Dea; capace di chiudere il campionato in terza posizione e di qualificarsi agli ottavi di Champions (al debutto nella competizione), mettendo a segno ben 81 reti nel 2019. Se i bergamaschi stanno vivendo probabilmente la migliore stagione della loro storia, la stessa cosa non si può dire del Diavolo, ancora fermo a 21 punti in campionato. La situazione appare preoccupante è l’effetto Pioli sembra essere già svanito. Servirà un cambio di passo importante sia da parte della squadra che sul piano societario per riavvicinare i rossoneri ai fasti di un tempo.

Il ritorno alla vittoria di Napoli e Spal

Due vittorie esterne in rimonta e tre punti che mancavano per entrambe le compagini da molto tempo. Prima vittoria sulla panchina del Napoli per Gennaro Gattuso che espugna per 2-1 l’ostico Mapei Stadium. Dopo un primo tempo difficile i partenopei sono riusciti a ribaltare il risultato anche grazie ai cambi del tecnico calabrese. Vittoria fondamentale anche per la Spal che supera il Torino, anche in questo caso per 2-1, ed abbandona l’ultimo posto della classifica. Una reazione d’orgoglio dei ferraresi che dimostrano grande attaccamento a mister Semplici (a rischio esonero prima di sabato). 

Esultanza Napoli

Le sanguinose sconfitte di Fiorentina e Genoa 

Periodo da incubo per le due formazioni che navigano tra i bassifondi della classifica. Dopo solo quattro vittorie su 24 partite di campionato si è conclusa la seconda esperienza di Vincenzo Montella alla Fiorentina. Un esonero maturato dopo la pesante sconfitta casalinga contro la Roma ed apparso probabilmente tardivo. Il compito di Beppe Iachini non è dei più semplici, visto che la giovane Viola ha perso la propria identità. Compito ancora più arduo sarà sostituire Thiago Motta al Genoa che si trova a chiudere la classifica di Serie A con soli 11 punti. Al momento non è ancora ufficiale l’esonero dell’italobrasiliano che però ha le ore contate. Subentrato a Ballardini, l’ex giocatore del PSG sembrava aver trovato sin da subito la chiave per risollevare i rossoblu, ma la prestazione contro l’Inter è la dimostrazione di come la sua avventura a Genova sia ormai giunta al capolinea.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al nostro canale Telegram

Telegram

Seguici su Instagram

Loading...

Seguici su Facebook

Ultimi articoli

Leggi anche...

Challengers Challengers

Challengers – Recensione del film di Luca Guadagnino con Zendaya

Cinema

Sei nell'anima Sei nell'anima

Sei nell’anima – Recensione del film di Cinzia TH Torrini sulla vita di Gianna Nannini

Cinema

The fall guy The fall guy

The fall guy – Recensione del film di David Leitch con Ryan Gosling e Emily Blunt

Cinema

Connect