fbpx
Connect with us
Fiorentina vs Inter

Sport

La Fiorentina ferma l’Inter e fa un favore a Juve e Lazio

Dalla vittoria della Fiorentina che frena l’Inter, al trio delle meraviglie che incanta la Juventus, passando per l’ottava vittoria consecutiva della Lazio. Ecco quanto accaduto nella sedicesima giornata di Serie A.

Tempo di lettura: 3 minuti

La Viola ferma l’Inter nella sua settimana da incubo

Nella serata di domenica la Fiorentina ha fermato l’Inter su risultato di 1-1 grazie al gol del giovane Vlahovic in pieno recupero. Un risultato che permette ai Viola di fermare la striscia di 4 sconfitte di fila e a Montella di mantenere la panchina (almeno per un’altra sfida). Il pareggio contro la capolista potrebbe rilanciare i toscani dopo una prima parte del campionato ben al di sotto delle aspettative e far sbocciare definitivamente il giovane attaccante serbo. Per l’Inter è stata probabilmente la settimana peggiore di questa stagione. I nerazzurri dopo essere stati “retrocessi” in Europa League in settimana, hanno perso l’egemonia in vetta della classifica di A e si vedono avvicinare anche la Lazio. I ragazzi di Conte sono più stremati e nella prossima partita, contro il Genoa, dovranno fare a meno di Lautaro e Brozovic. Il tecnico leccese dovrà compiere un altro miracolo nella speranza che il 2020 gli regali qualche giocatore dal mercato e un pizzico di fortuna in più.

Il tridente pesante trascina la Juventus

Per la prima volta in stagione si sono visti insieme dal primo minuto Ronaldo-Dybala-Higuain, ovvero il trio pesante della Juventus. Sin dall’inizio della stagione i tifosi bianconeri chiedevano che questo potesse accadere e contro l’Udinese il trio delle meraviglie ha dato spettacolo. Sicuramente le alternative non mancano (da Ramsey a Costa o Bernardeschi) ma questo trio può far sognare i propri tifosi e se il buongiorno si vede dal mattino….

Cristiano Ronaldo in una partita di Serie A con la Juventus

La Lazio recupera il Cagliari e si avvicina alla vetta

Altra rimonta ed ennesima vittoria pesante per i biancocelesti che espugnano la Sardegna grazie a due gol nel recupero (probabilmente fin troppo generoso) e ai tanti errori dei sardi. Adesso i biancocelesti si trovano a soli tre punti dalla testa del campionato e con questa ambizione e mentalità sognare è possibile. Il prossimo impegno li vedrà giocarsi la Supercoppa Italiana contro la Juventus, per la conquista del primo trofeo stagionale.

Il debutto amaro di Gattuso

C’era molta attesa per il debutto di Gennaro Gattuso sulla panchina del Napoli che però ha dovuto arrendersi al Parma di D’Aversa. Questo risultato regala ai crociati il sorpasso in classifica. La prestazione dei partenopei non è però stata così negativa ma a penalizzarla sono stati due errori individuali, di Koulibaly e Zielinski. Per Ringhio il compito è probabilmente più complicato del previsto e uno dei suoi obiettivi sarà quello di recuperare Lorenzo Insigne, che non segna da settembre e sta vivendo una delle peggiore stagioni della sua carriera.

Rino Gattuso

La rimonta pazzesca del Verona

Una delle rivelazioni di questo campionato è l’Hellas Verona di Juric che domenica è stato protagonista di una rimonta incredibile. Sotto di 3 gol a quasi 20 minuti dal termine ha recuperato il Torino in 15 minuti. Protagonista di giornata è stato Giampaolo Pazzini che ha messo a segno il primo gol dei gialloblù, realizzando il 112esimo gol in Serie A. Una rimonta da sogno che li mantiene in 11esima posizione a soli due punti da Napoli, Torino e Milan.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al nostro canale Telegram

Telegram

Seguici su Instagram

Loading...

Seguici su Facebook

Ultimi articoli

Leggi anche...

Back to black Back to black

Back to black – Recensione del film di Sam Taylor-Johnson su Amy Winehouse

Cinema

Connect