fbpx
I nostri social
Una scena di Cobra Kai

Netflix

Johnny Lawrence è il vero eroe di Karate Kid, e lo dimostra in Cobra Kai

Arriva la terza stagione della serie con William Zabka e Ralph Macchio: la rivalità tra i due e i tentativi di redenzione del biondo, non più Villain ma vero eroe contemporaneo.

Tempo di lettura: 3 minuti

Dar retta a Barney Stinson è da sempre garanzia di successo. E ci piace pensare che l’idea della serie Cobra Kai – disponibile la terza stagione su Netflix – sia nata proprio pensando anche e forse soprattutto al leggendario personaggio della serie How I Met Your Mother, che più di una volta annuncia il biondo William Zabka, alias Johnny Lawrence nello storico primo Karate Kid, come vero protagonista della saga simbolo degli anni 80.

Sin dalla prima puntata della prima stagione succede quanto di più inaspettato possa accadere: affezionarsi subito a Johnny Lawrence e comprendere perché quel Daniel LaRusso non abbia mai convinto fino in fondo. Troppo bravo ragazzo, troppo perfettino, quasi insignificante senza il Maestro Miyagi al suo fianco. E infatti è proprio Zabka il vero protagonista di Cobra Kai, molto più di uno spin off e molto più di un sequel. La serie infatti racconta la vita e i vari tentativi di redenzione di Johnny, che avevamo lasciato sconfitto dal celeberrimo colpo della Gru – irregolare, non si poteva colpire al volto l’avversario. Danielino, cosa combini? – e privato anche dell’amore della sua vita, Ali Mills (la sempre bella Elizabeth Shue).

Una scena di Cobra Kai

Johnny Lawrence, il miglior antieroe di sempre

Johnny torna sulla scena da vero e proprio diseredato, uno degli antieroi più riusciti degli ultimi anni, e lo fa con una bella mano fornita dal destino. Sarà infatti una macchina con a bordo Samantha LaRusso e le sue amiche a colpire quella di Johnny, che suo malgrado dovrà recarsi all’autosalone del nemico di sempre Daniel. Nel mentre il biondo difende da alcuni bulli e inizia ad allenare il suo giovane vicino di casa Miguel Diaz, che diventa forte abbastanza da difendersi da solo e da permettere a Lawrence di riaprire il suo dojo, il Cobra Kai.

La rivalità tra Johnny e Daniel cresce di giorno in giorno, ma arriverà nella terza stagione a sorprendere tutti gli spettatori. Tra nerd che diventano spietati karateka per poi redimersi, storie d’amore (a turno) tra Miguel, Samantha e Robbie, il figlio di Johnny, il ritorno anche del “simpaticissimo” John Kreese e la legittima onnipresenza di Pat Morita, in frequenti flashback che rendono onore alla grandezza e all’importanza del Maestro Miyagi nella saga di Karate Kid.

Una scena di Cobra Kai

Una serie consigliata a tutti

La visione di Cobra Kai è consigliata ai fan della saga, ma anche a chi ha vissuto dopo la magia del primo film di Karate Kid. Vale la pena anche soltanto per assistere ad una cena tra Johnny, Daniel e non vi diciamo chi per non rovinarvi la sorpresa e per il ritorno, anche questo condito da inattese sorprese, di Daniel ad Okinawa, e ancora per il nuovo amore del nostro Lawrence.

Il resto è semplicemente storia, il tutto condito da una colonna sonora tutta targata Anni ’80, come i film che Johnny vede nei suoi tanti momenti di solitudine. Perché Johnny è uno di noi. Uno che combatte, che prende calci dalla vita, che si deprime, che lotta e che vince. Ogni tanto, non sempre. Ma quella volta in cui vince vale più di tutte le altre. Vale per sempre. Tenetevi Daniel LaRusso. Io scelgo Johnny Lawrence (Barney Stinson approved). Non l’eroe senza macchia, ma quello di cui abbiamo bisogno.

Leggi anche: La stanza, tentativo audace di un cinema in costruzione

Iscriviti al nostro canale Telegram per ricevere in anteprima tutti gli articoli di Ultima Razzia!

Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Sostieni Ultima Razzia

Donazioni sidebar

Informazioni Personali

Totale Donazione: €100,00

Seguici su Facebook

Iscriviti al nostro canale Telegram

Telegram

Seguici su Instagram

Loading...

Iscriviti ad Amazon Prime Video

Leggi anche...

Il monello Il monello

Il centenario de Il monello di Charlie Chaplin

Anniversari

Bong Joon-ho Bong Joon-ho

Bong Joon-ho è il Presidente di giuria di Venezia 78

Cinema

Lupin Lupin

Omar Sy è Lupin, promossa la serie sul ladro gentiluomo

Netflix

One Night in Miami One Night in Miami

One Night in Miami e l’attuale richiamo al black power

Amazon Prime Video

Connect