fbpx
Connect with us

Sport

Juve campione d’inverno ma la lotta per lo Scudetto è ancora aperta

La Juventus si laurea campione d’inverno grazie alla vittoria sulla Roma, la Lazio continua a vincere mentre il Milan viene trascinato dall’eterno Ibra. Ecco quanto accaduto nell’ultima giornata del girone d’andata.

Roma vs Juventus

La Juventus è campione d’inverno 

Grazie alla vittoria sulla Roma e lo stop dell’Inter contro l’Atalanta, i bianconeri ritrovano la vetta solitaria del campionato con due punti di vantaggio. Ancora la strada è lunga per i ragazzi di mister Sarri che si devono difendere sia dall’Inter che dalla Lazio e che mostrano ancora dei limiti, palesati domenica sera nel calo vistoso del secondo tempo. La notizia buona è la forma smagliante di Cr7, che nelle ultime 6 partite ha messo ha segno 9 gol. Al contrario però il tecnico toscano dovrà fare a meno di Demiral, uno degli elementi più in forma, che ieri sera si è lesionato il crociato anteriore.

Una Lazio da 10

Non si vuole più fermare la Lazio che con la vittoria di misura sul Napoli centra la decima vittoria consecutiva (record per il club). Decisivo ancora una volta Ciro Immobile, aiutato da Ospina e dalla goffo intervento di Di Lorenzo, l’attaccante campano ha realizzato il suo 20esimo gol in stagione (primo nella graduatoria per la scarpa d’oro). La squadra di Inzaghi ora se la vedrà contro la Sampdoria prima del derby contro la Roma.

La terapia Gotti che ha rilanciato l’Udinese

La decisone della società friulana di affidare la panchina a Gotti, nonostante le insicurezze dello stesso tecnico, si sta rivelando una scelta azzeccata. Contro il Sassuolo è arrivato il terzo successo di fila che permette ai bianconeri di agganciare il Napoli a 24 punti. Con una media punti di 1,55, ha superato tutti i suoi precedessori. Un altro merito del tecnico veneto è stato quello di rilanciare Rodrigo De Paul, corteggiato da molte big in estate, l’argentino sta diventando il leader tecnico dell’Udinese.

Ibra torna al gol 2806 giorni dopo

È bastato poco al campione svedese per lasciare il segno nella sua seconda esperienza in rossonero. Una prestazione da leader, da trascinatore anche giocando da “fermo”; capace di rivitalizzatare anche il giovane Leao, autore del primo gol di giornata. A 38 anni e 100 giorni è diventato il quinto marcatore più “anziano” nella storia del Milan. Dall’altra parte è crisi nera per il Cagliari, alla quarta sconfitta consecutiva.

Zlatan Ibrahimovic

Le rivelazioni Parma e Verona

Più volte abbiamo sottolineato il grande cammino del Cagliari; ma poche volte è stato esaltato il grande campionato di Parma e Hellas Verona. I crociati si trovano in settima posizione e credono sempre di più ad un posto in Europa. Sarebbe un risultato incredibile per una società che solo 4 anni fa militava in serie D. Ancora più sorprendente è la prima parte di stagione dei gialloblù che si trovano in ottava posizione. Partiti con l’obiettivo di salvarsi, i ragazzi di mister Juric stanno sorprendendo tutti, grazie ad un calcio piacevole e sfrontato. Riusciranno le due rivelazioni a confermarsi anche nella seconda parte di campionato?

Lascia il tuo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Leggi anche...

Vittorio Gassman e Stefania Sandrelli Vittorio Gassman e Stefania Sandrelli

C’eravamo tanto amati, tra ricordi e rimpianti

Cinema

Totò e Peppino De Filippo Totò e Peppino De Filippo

Totò, Peppino e… i ricordi di una vecchia ossessione

Cinema

Ethan Hawke in First reformed Ethan Hawke in First reformed

First Reformed: il disastro, l’uomo immobile e il fanatismo

Cinema

Federica Brignone Federica Brignone

Lo sport prima del Coronavirus: cosa è accaduto in questo 2020

Sport

Connect