fbpx
Connect with us

Serie Tv

Walt Disney e la costruzione della felicità

The Imagineering Story racconta di come un imprenditore visonario, Walt Disney, ha saputo trasformare in realtà i suoi sogni e i suoi desideri, che tuttora continuano ad essere parte della vita di milioni di persone in tutto il mondo.

Walt Disney

Come si costruisce la felicità? È una domanda che nella mente di Walt Disney è passata più e più volte nel corso della sua vita. E lui, imprenditore visionario, una risposta è sempre riuscito a darsela. E, cosa non da poco, a quella risposta ha saputo dare una forma e un’identità ben precise. Circondandosi delle persone giuste, scelte con la minuziosità che lo ha sempre contraddistinto, Disney ha fatto sì che il suo sogno diventasse realtà. E che tutti gli americani ne prendessero parte. Queste sono le premesse della docuserie Dietro le quinte dei parchi Disney – The Imagineering Story, il cui primo episodio è già disponibile nel catalogo della piattaforma Disney+, da pochissimi giorni sbarcata anche in Italia.

La nascita di Disneyland: l’inizio dell’egemonia

A metà degli anni ’50 Walt Disney decide di allentare per un po’ la sua attenzione nei confronti dell’animazione, fin lì l’unica punta di diamante dell’azienza che porta il suo nome. Anche se il settore non sta riscuotendo un grande successo, Disney si butta a capofitto nella realizzazione di un parco divertimenti: Disneyland. Per farlo, chiama a raccolta i più grandi professionisti del settore dell’architettura, dell’ingegneria, scenografi, disegnatori, costumisti, meccanici e via dicendo: gli imagineers. Il suo obiettivo è quello di dare vita ad un grande parco giochi, composto da attrazioni e spettacoli, situato a Burbank, poco distante da Los Angeles, che porti al suo interno intere famiglie. Entrare a Disneyland equivale a entrare in un mondo dove la fantasia prende il sopravvento sulla realtà, dove i sogni da astratti si fanno concreti e dove chiunque può dire di aver passato una giornata che resterà per sempre un piacevole ricordo della sua vita.

Ingresso di Disneyland

Il primo dei sei episodi della docuserie diretta dalla regista premio Oscar Leslie Iwerks racconta il Walt Disney visionario, l’imprenditore futurista. Non un megalomane e tutt’altro che un ciarlatano, ma una persona che non si pone mai dei limiti, con la mente e le idee in continua evoluzione. Sarebbe sbagliato ridurre Disneyland ad un semplice parco divertimenti. Dietro la progettazione e successiva realizzazione del parco c’è (non poi così) nascosto un qualcosa di più. Disneyland altro non è che uno dei semi piantati e fatti germogliare da Disney per iniziare l’espansione del marchio a livello globale. E dire, come racconta bene il documentario affidandosi alle voci e ai volti di chi ci ha lavorato nel corso degli anni, che l’inaugurazione del parco fa presagire il peggio, tra scarsità di viveri e attrazioni non poi così tanto sicure, con i quotidiani che l’indomani escono in edicola con prime pagine che gridano al flop totale.

L’omaggio ai lavoratori Disney

Ma The Imagineering Story è anche e soprattutto un sentito omaggio a tutta quella schiera di professionisti che nel corso degli anni hanno lavorato con professionalità e dedizione, tutti nel loro campo, alla realizzazione dei parchi, ognuno con il fine ultimo di avvicinarsi il più possibile a quell’ideale di perfezione che Walt Disney ha sempre desiderato. Lavorare con passione, stimolando continuamente la fantasia per creare mondi immaginari in cui tutti si possono tuffare. Finché ci sarà fantasia, ci sarà tutto il mondo Disney, ripete solerte il creatore di Micky Mouse. La storia gli ha dato ragione: l’impero Disney continua a fatturare miliardi ogni anno.

Il documentario della Iwerks si addentra anche nel racconto di come le attrazioni del parco non siano soltanto dei meri ornamenti, ma raccontino invece una storia. Dietro ogni attrazione c’è una narazione – e qui la mente va subito dalle parti di Westworld, la serie tv HBO di Jonathan Nolan e Lisa Joy. In un periodo storico difficile come quello che la popolazione mondiale sta attraversando diventa ancor più necessario per tutti quanti il bisogno di abbandonarsi alla fantasia. Diventa fondamentale sognare un futuro migliore. E guardando The Imagineering Story, comodamente seduti sul divano di casa, tutti potranno pensare a quel preciso momento in cui saremo finalmente liberi da costrizioni e potremo tornare a vivere i nostri sogni.

Lascia il tuo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Leggi anche...

Jean Seberg e Jean Paul Belmondo Jean Seberg e Jean Paul Belmondo

Fino all’ultimo respiro: la rivoluzione nel cinema di Godard

Cinema

La dolce vita La dolce vita

Fellini, Sorrentino e la geografia del mal di vivere

Cinema

Vittorio Gassman e Stefania Sandrelli Vittorio Gassman e Stefania Sandrelli

C’eravamo tanto amati, tra ricordi e rimpianti

Cinema

Totò e Peppino De Filippo Totò e Peppino De Filippo

Totò, Peppino e… i ricordi di una vecchia ossessione

Cinema

Connect