fbpx
Connect with us

Sport

L’Inter torna in testa, Immobile non si ferma più e il giovane Turati ferma la Juventus

L’Inter approfitta del pareggio della Juve sale in testa, Immobile continua a segnare e Torino e Milan tornano alla vittoria. Ecco i cinque punti della 14esima giornata di Serie A.

Stefano Turati, portiere Sassuolo

L’Inter approfitta del pareggio della Juve e sale in testa, Immobile continua a segnare e Torino e Milan tornano alla vittoria. Ecco i cinque punti della 14esima giornata di Serie A.

L’Inter vola grazie alla coppia Lautaro-Lukaku 

La quinta vittoria consecutiva e il sorprendente pareggio della Juventus riportano i nerazzurri in testa alla classifica. L’arrivo in estate di un allenatore vincente come Conte si è dimostrato fondamentale nel portare da subito l’Inter a giocarsi qualcosa di importante. A prendersi la copertina in questa settimana non possono che essere Lautaro Martinez e Romelu Lukaku, ovvero la coppia d’attacco che non sta facendo rimpiangere i tifosi della partenza di Mauro Icardi. L’inedita coppia nelle ultime tre sfide ha messo a segno 7 reti (5 Lautaro e 2 Lukaku), ma soprattutto sembra aver trovato il giusto feeling per far sognare i tifosi nonostante i numerosi infortuni che hanno colpito il club.

La forma smagliante della Lazio e di Immobile

Con il successo per tre a zero sull’Udinese la Lazio raccoglie la sesta vittoria e rafforza la sua terza posizione. Protagonista anche domenica Ciro Immobile, già autore di 17 reti in campionato e al comando della graduatoria per la scarpa d’oro. Grazie alle sue reti i biancocelesti si trovano a sette punti dalla vetta e a sei dalla Juventus. Nel prossimo turno a Roma arriva proprio la Juventus; questa sfida non poteva arrivare in un momento migliore per Inzaghi e i suoi ragazzi.

Ciro Immobile

Il ritorno alla vittoria di Torino e Milan

Due vittorie esterne, due vittorie per 1-0 ma soprattutto due vittorie fondamentali per interrompere la serie negativa. Milan e Torino si trovano entrambe a 17 punti in 10 posizione. La distanza dalle posizione valide per l’Europa rimane notevole però questi 3 punti servivano come il pane ad entrambe le squadre. Adesso si apre un campionato nuovo per queste due squadre che hanno il tempo e il dovere di lottare per le posizioni che contano.

Il pareggio del Sassuolo che frena la Juve grazie al giovane Turati

Immaginate di debuttare a sorpresa in Serie A a 18 anni, di farlo all’Allianza Stadium di Torino contro il tuo idolo e di risultare il migliore in campo; più o meno sarebbe il sogno di ognuno di noi. A vivere il sogno di tutti noi è stato il classe 2001 Stefano Turati che grazie alle sue parate su Ronaldo e Dybala ha permesso ai suoi di fermare i campioni d’Italia. Complimenti anche a De Zerbi che ha messo in difficoltà i bianconeri con il suo solito calcio sfrontato e spettacolare.

Fabio Grosso

Gli allenatori a rischio panettone

Mancano solo 3 partite alla pausa natalizia e ci sono molti allenatori che sono in bilico. Uno lo abbiamo perso già qualche ora fa e si tratta di Fabio Grosso che dopo 3 sconfitte in altrettante gare sulla panchina del Brescia è stato esonerato; al suo posto torna Corini. A rischiare di non mangiare il panettone c’è sicuramente Vincenzo Montella, che con la sua Viola è sceso in 13esima piazza. Non vivono sonni tranquilli neanche Thiago Motta, Leonardo Semplici e sopratutto Carlo Ancelotti, che da mercoledì andrà in ritiro con la sua squadra per provare a ribaltare una stagione non semplice.

Lascia il tuo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Leggi anche...

Jean Dujardin e Louis Garrell in L'ufficiale e la spia Jean Dujardin e Louis Garrell in L'ufficiale e la spia

L’ufficiale e la spia: dalla metafisica alla secolarizzazione di una poetica

Cinema

Vasco Brondi Le luci della città elettrica Vasco Brondi Le luci della città elettrica

Vasco Brondi e Le Luci di questo decennio indie

Extra

Tim Cook Tim Cook

Apple TV+, il colosso del tech alla conquista dell’audiovisivo

Serie Tv

Subsonica Subsonica

Subsonica, nuove attenzioni e un “Microchip Temporale”

Extra

Connect