fbpx
Connect with us

Cinema

In La La Land la scena dell’innamoramento funziona al contrario

In La La Land i due protagonisti si innamorano davanti ad una vista spettacolare ma scambiandosi parole di fuoco.

Una scena di La La Land

In quasi tutti i film romantici c’è una scena nella quale i due protagonisti si innamorano. Solitamente, alla fine della scena, i due si rendono conto di essere innamorati. In alcuni casi, si baciano per la prima volta. Quasi sempre, è un momento romantico, dove la coppia si scambia parole dolci, o perlomeno di stima reciproca.

In La La Land, invece, Damien Chazelle ci propone una scena in cui i due protagonisti si innamorano dichiarando apertamente la propria disistima nei confronti dell’altro. In realtà la cosa è sì sorprendente, ma non spiazzante: La La land è un musical che non è un musical (i dialoghi sono lunghissimi e molto presenti), una love story che non è una “love story”, un film che richiama la classicità senza rinunciare ad essere contemporaneo, quindi in un qualche modo è normale che la scena dell’innamoramento sia la negazione delle normali scene di innamoramento.

L’innamoramento viene esplicitato non attraverso le parole, ma attraverso i gesti: un balletto in stile tip-tap perfettamente coordinato. I due protagonisti stanno scendendo lungo una strada, dopo essere stati alla stessa festa, durante la quale Mia ha umiliato Sebastian richiedendo una canzone pop (I ran) di certo non apprezzata da un pianista jazz come lui. Mentre camminano parlano del più e del meno e il dialogo si conclude con Sebastian che consiglia a Mia di mettere il telecomando vicino al mento per ritrovare l’auto; pena, però, un cancro al cervello. Non la cosa più romantica da dire.

Subito dopo, Sebastian (Ryan Gosling) comincia a cantare e il testo è tutto tranne che una dichiarazione d’amore. Il testo sostanzialmente recita: “Guarda che bel tramonto, peccato che a vederlo siamo io e te, che spreco!” A cotanta dichiarazione Mia (Emma Stone) non può far altro che rispondere a tono: “Hai ragione. Non potrei mai innamorarmi di te. Non provo niente; anzi, se possibile, provo meno di niente”. A questo punto i due cominciano a ballare: per non farsi mancare niente Sebastian comincia anche a “fare i dispetti” a Mia. Nonostante questo il balletto è molto ben coordinato e i due ballano in sincrono, alternando momenti di assolo a momenti di ballo in coppia. Alla fine i due si trovano naturalmente faccia a faccia, pronti, nonostante tutto, per un bacio, ma lo squillo di un cellulare interrompe il momento.

La contraddizione tra le parole dette e l’evidente innamoramento della coppia è sottolineata non solo dal balletto ma anche da una regia attenta che sceglie il piano-sequenza per avere sempre entrambi i protagonisti all’interno dell’inquadratura. Piano-sequenza, peraltro, molto movimentato – anche se di, relativamente, semplice realizzazione – tutto incentrato su movimenti fluidi ad assecondare i movimenti dei ballerini che ballano il tip-tap su una musica scritta appositamente ed estremamente efficace nel sottolineare il momento. Sebbene Chazelle in La La Land abbia scelto spesso il piano sequenza, quello di questa scena è il più importante nell’economia del racconto perché segna il momento di passaggio in cui la storia portante prende il volo.

Una scena, quella dell’innamoramento, che riesce a coniugare perfettamente la perizia tecnica con l’intento artistico e la musica, rendendola, probabilmente, una delle migliori del film.

Lascia il tuo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Seguici su Facebook

Iscriviti ad Amazon Prime Video

Leggi anche...

Una scena di Sto pensando di finirla qui di Charlie Kaufman Una scena di Sto pensando di finirla qui di Charlie Kaufman

Sto pensando di finirla qui è il più bel pasticcio di Charlie Kaufman

Cinema

Quei bravi ragazzi, il ritorno all’infanzia di Martin Scorsese

Anniversari

Il processo ai Chicago 7 su Netflix a ottobre 2020 Il processo ai Chicago 7 su Netflix a ottobre 2020

Le uscite Netflix di Ottobre 2020

Netflix

Primetime Emmy Awards 2020 Primetime Emmy Awards 2020

Come sono andati gli Emmy Awards 2020

Serie Tv

Connect