fbpx
I nostri social
Herzog e Gorbaciov in Werner Herzog incontra Gorbaciov

Cinema

Chi è Mikhail Gorbaciov? Werner Herzog risponde costruendo l’impeccabile ritratto di un legittimo Premio Nobel per la Pace

Werner Herzog incontra Mikhail Gorbaciov, offrendo un ritratto intimo e conviviale dello statista simbolo del disgelo, dall’ascesa fino al declino

Tempo di lettura: 2 minuti

La chiacchierata tra Werner Herzog e Mikhail Gorbačëv è subito addolcita da una confezione di cioccolato offerta dal regista all’intervistato. In un clima disteso e conviviale, l’anziano Premio Nobel per la Pace (1990) può lucidamente esporre riflessioni e rievocazioni della sua vita pubblica e privata. Herzog alterna gli scambi di domande e risposte a mirabili immagini di repertorio, tra le più significative di tutta la carriera dello statista. La descrizione della precoce ascesa di questo avvocato tra i ranghi del PCUS restituisce il ritratto di un vero populista, concretamente sensibile alle istanze delle classi disagiate. La freschezza e la novità del giovane politico, tuttavia, non sono del tutto apprezzate dai vertici sovietici, che rallenteranno la sua scalata.

 Mikhail Gorbačëv
Mikhail Gorbačëv

Utilissima risulta la sequenza dei tre funerali di Stato, a simboleggiare l’incapacità di un regime ad accettare l’idea di essere decotto e pronto a subire inevitabili trasformazioni: una necessità resa urgente dall’agonia del segretario Leonid Breznev. Da decenni un leader comunista non era così popolare e attento ai bisogni dei suoi concittadini. In questa luce, Herzog illustra con passione le prerogative politiche di Gorbačëv, mostrando come la sua forza consistesse nella capacità di intercettare la sofferenza di contadini e operai, messi alle strette da un sistema industriale ed economico inadeguato. Tale urgenza lo spinge ad avviare un’importante serie di riforme per ammodernare i poli agricoli e industriali (perestrojka, “ristrutturazione”) e per abbattere la corruzione nel PCUS (glasnost, “trasparenza”). Le sue doti empatiche e dialettiche sono decisive anche nella ricostruzione dell’identità diplomatica dell’Unione Sovietica. Grazie alle sue capacità, infatti, Gorbačëv ha sia promosso il disarmo nucleare di Russia e Stati Uniti, sia attenuato le conseguenze della dissoluzione dell’URSS. Herzog, in particolare, sottolinea come il suo ruolo determinante nella riunificazione della Germania lo abbia reso amato da tutta la nazione tedesca.

Una scena tratta da "Herzog incontra Gorbaciov"
Werner Herzog e Mikhail Gorbačëv

Tuttavia, l’incidente della centrale nucleare di Chernobyl (splendidamente narrato nella miniserie HBO di Craig Mazin), dimostrò la tardività dell’intervento di Gorbačëv all’interno di un Paese irrimediabilmente arretrato. Le sue riforme, inoltre, lo esposero a ritorsioni e macchinazioni dei suoi stessi compagni di partito, esponendolo nel 1991 a un vero e proprio tentativo di colpo di Stato. Herzog, attraverso il confronto dialogico, vuole quindi far risaltare le qualità dell’uomo Gorbačëv, umanizzandolo anche attraverso il ricordo del dolore per la perdita dell’amata moglie. A emergere sono anche aspetti potenzialmente controversi, come il massimo (e reciproco) rispetto nei confronti di Vladimir Putin, di cui Gorbačëv ne ammira fermezza e la capacità di aver tenuto unita la Russia nonostante il rischio di una disgregazione totale. Senza conquistare l’intensità di Grizzly Man, Herzog compone un ritratto asciutto ed efficace di un personaggio noto più per la voglia sulla fronte che per il suo ruolo di grande uomo di pace del Novecento. Forse come intervistatore Herzog è troppo parziale e non ha mai il coraggio di portare fino in fondo Gorbačëv su terreni scivolosi come la recente guerra di Crimea.

Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Sostieni Ultima Razzia

Donazioni sidebar

Informazioni Personali

Totale Donazione: €100,00

Seguici su Facebook

Iscriviti al nostro canale Telegram

Telegram

Seguici su Instagram

Loading...

Iscriviti ad Amazon Prime Video

Leggi anche...

Una scena di Cobra Kai Una scena di Cobra Kai

Johnny Lawrence è il vero eroe di Karate Kid, e lo dimostra in Cobra Kai

Netflix

I film del 1943 I film del 1943

I 10 migliori film del 1943 da recuperare assolutamente

Cinema

Il monello Il monello

Il centenario de Il monello di Charlie Chaplin

Anniversari

malcolm-and-marie malcolm-and-marie

Malcolm & Marie, un film che segnerà gli Oscar 2021?

Cinema

Connect