fbpx
I nostri social
Aaron Paul

Cinema

El Camino offre una seconda possibilità a Jesse Pinkman

El Camino, “il film di Breaking Bad”, offre una seconda (ultima’) possibilità a Jesse Pinkman. Alla ricerca di una nuova libertà.

Tempo di lettura: 3 minuti

Ho sempre creduto che Vince Gilligan avesse un debole per Jesse Pinkman. Che fosse il suo personaggio preferito dell’intera serie, quello a cui ci teneva di più e a cui voleva offrire una via di fuga dall’inferno in cui si era trascinato insieme a Walter White. Fu proprio Heisenberg, nell’episodio finale di Breaking Bad, a concedere al socio di tante (dis)avventure una via per la libertà prima di finire trivellato dai colpi di arma da fuoco. E pensare che Gilligan, nella stesura dei primi episodi della serie, aveva previsto per Jesse una fine quasi istantanea. A convincerlo a desistere non fu solo la bravura di Aaron Paul, ma anche il potenziale che questo personaggio poteva dare alla serie. E i fatti, guardandosi alle spalle, gli hanno dato pienamente ragione.

Era necessario, quindi, continuare a raccontare la parabola di questo personaggio? Probabilmente sì, guardando le due ore di El Camino, “il film di Breaking Bad”, che equivale ad un epilogo definitivo sulla serie che ha stregato milioni di persone negli ultimi 10 anni.

Aaron Paul in El Camino

La narrazione riparte proprio da dove Breaking Bad aveva salutato il suo pubblico, ovvero dalla folle corsa euforica di Jesse sulla El Camino verso una nuova esistenza. Che non vuole dire per forza libertà. Jesse vuole chiuedere i conti con il passato, questa volta definitivamente. Accantonare tutto quello che è successo nel periodo in cui ha affiancato Mr.White e tutti i terribili episodi che ne sono conseguiti, non ultimo l’essere rinchiuso per mesi in una gabbia. Scappare, fuggire, costruirsi una nuova vita. Non continuare a nascondersi. Per farlo, però, Jesse ha bisogno di soldi e di un auto.

El Camino ha il sapore dei film crepuscolari, malinconici. A Vince Gilligan, qui nelle vesti del regista e di sceneggiatore, interessa concentrare l’attenzione tutta sulla drammaticità del personaggio, senza lasciarsi andare a distrazioni gratuite da asciversi al puro fanservice – e i cammei di alcuni personaggi di Breaking Bad vanno infatti in tutt’altra direzione. Adesso Jesse non ha più quella patata bollente tra le mani, che col passare del tempo non riusciva più a gestire. Forse, a pensarci bene, non è mai stato veramente pronto per tutto quello che gli è successo, finendo pian piano schiacciato dalle megalomanie incontrollabili di un certo Walter White.

Aaron Paul

El Camino si concentra sulle successive 48 ore dal finale di Breaking Bad. Impossibile parlare in questo caso di marcata evoluzione del personaggio e di maturità acquisita. Più giusto parlare invece di presa di coscienza degli eventi accaduti e dell’inizio di una svolta nella vita di Jess Pinkman. Ma la strada verso l’agognata libertà ha un costo e degli step da superare. E Jesse qualche sassolino dalla scarpa riesce anche a toglierselo lungo il percorso, dando al film anche delle sfumature da revenge-movie.

Forse El Camino deluderà diversi fan della serie, soprattutto quelli che si aspettavano un film che fungesse da trait d’union con un nuovo inizio o che lanciasse in qualche modo la volata per la stagione finale di Better Call Saul (che, ad onor del vero, racconta tutto ciò che è successo prima degli eventi accaduti in Breaking Bad). L’unico nuovo inizio che Gilligan ha a cuore di raccontare è quello a cui va incontro Jesse Pinkman. La seconda possibilità che gli offre si chiama Alaska. E per Jesse è davvero l’ultima frontiera.

Ti potrebbe interessare anche: La quinta stagione di Peaky Blinders tra riscatto personale e le ombre della storia

Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CELLULOIDE – Il Podcast di Ultima Razzia

Sostieni Ultima Razzia

Donazioni sidebar

Informazioni Personali

Totale Donazione: €100,00

Iscriviti al nostro canale Telegram

Telegram

Iscriviti ad Amazon Prime Video

Seguici su Instagram

Loading...

Seguici su Facebook

Ultimi articoli

Leggi anche...

SAG Awards 2021 SAG Awards 2021

SAG Awards 2021, tutti i vincitori

Cinema

Judas and the Black Messiah Judas and the Black Messiah

Judas and the Black Messiah, uno spaccato della disinfezione culturale degli anni ’60

Cinema

Un colpo fatto ad arte Un colpo fatto ad arte

Un colpo fatto ad arte: il mistero del furto all’Isabella Stewart Gardner Museum

Netflix

Connect