fbpx
Connect with us

Extra

È davvero finita l’epoca del binge watching?

Apple e Disney hanno deciso che le nuove serie saranno pubblicate a puntate e non in un colpo solo come di solito fa Netflix. È la fine del binge watching?

binge watching

C’erano una volta le serie TV e i palinsesti. Lo spettatore sapeva che al giovedì, in prima serata, su un determinato canale veniva trasmessa la sua serie preferita. Lo standard era di un episodio a settimana. Se si era abbastanza fortunati e si aveva un gruppo di amici fan della stessa serie, per una settimana si disquisiva di quali sarebbero state le evoluzioni della trama. Ha funzionato per anni.

Poi è arrivato Netflix.

È difficile descrivere la sensazione di leggera vertigine che si è provata la prima volta che ci si è connessi a Netflix. Intere stagioni a portata di clic, un episodio dopo l’altro, senza sosta. Gente che si prendeva le ferie per vedere la nuova stagione della serie preferita in un giorno solo. Lo hanno chiamato “binge watching”. 10 stagioni di “Friends”? Nessun problema, sono tutte lì. Le quattro stagioni di “Sherlok”? Nessun problema. Ormai ci siamo abituati: la data di uscita è la data di tutta la stagione, non dell’inizio.

Le novità che ha portato Netflix sono essenzialmente due: tutta la stagione di una serie disponibile nello stesso momento e l’abbonamento flessibile: ti abboni quando vuoi, disdici quando vuoi.

Poi sono arrivate Disney+ (per il momento solo negli Stati Uniti e in Olanda) e Apple+ (in tutto il mondo).

Netflix

Se Netflix è arrivata prima e doveva convincere gli utenti ad abbonarsi al suo servizio per i contenuti, Disney+ di certo non ha questo problema. Non ci si abbona a Disney+ solo per le novità ma soprattutto per lo sterminato catalogo del passato. E così la casa di Topolino ha deciso che per tenersi stretti gli abbonati le nuove serie sarebbero uscite a puntate: nel classico formato di una a settimana. Certo, una volta pubblicata l’ultima puntata, quelle precedenti rimarranno lì, ma addio binge watching.

Apple+ ha il problema opposto. Poiché l’abbonamento può essere disdetto in qualsiasi momento, molti utenti avrebbero potuto collegarsi, pagare il primo mese, guardare le nuove serie e poi disdire, in attesa della pubblicazione di quelle nuove in futuro. E così, anche Apple ha deciso per il formato classico: un episodio a settimana, anticipato dal rilascio in un’unica tranche dei primi tre.

Subito dopo, anche Netflix si è accodata, dichiarando che alcune serie, in futuro, usciranno una puntata a settimana.

È davvero finito il binge watching?

Disney + logo

Ovviamente no. Netflix continuerà a proporre le sue serie di punta in un unico blocco (nel 2020 sono previste la seconda stagione di Sex Education e Stranger Things 4, solo per citarne due). Inoltre si potrà sempre aspettare la fine della pubblicazione di una serie per potersela vedere tutta d’un fiato.

Tra qualche mese, negli Stati Uniti, arriverà anche HBO Max con i contenuti di Warner e Peacock con i contenuti Universal (in Italia entrambi questi servizi finiranno con ogni probabilità su Sky) complicando ancora di più le cose. Ogni servizio produrrà serie nuove e metterà on line il suo catalogo (molto spesso immenso) e non sarà facile districarsi tra abbonamenti, serie settimanali, serie per il binge watching, film e quant’altro. Quindi con ogni probabilità si finirà per abbonarsi ad un servizio per alcuni mesi, guardare le serie più interessanti in binge watching per poi passare ad un altro fornitore e ricominciare da capo. Ammesso di avere il tempo.

Lascia il tuo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Leggi anche...

Vittorio Gassman e Stefania Sandrelli Vittorio Gassman e Stefania Sandrelli

C’eravamo tanto amati, tra ricordi e rimpianti

Cinema

Totò e Peppino De Filippo Totò e Peppino De Filippo

Totò, Peppino e… i ricordi di una vecchia ossessione

Cinema

Ethan Hawke in First reformed Ethan Hawke in First reformed

First Reformed: il disastro, l’uomo immobile e il fanatismo

Cinema

Joe Exotic in Tiger King Joe Exotic in Tiger King

Perché Tiger King è la cosa più folle che vedrete nel 2020

Serie Tv

Connect